Il fotografo Tim Kyle ha deciso, dopo la nascita delle due figlie, di dare vita ad una tradizione: stampare un libro con le migliori foto di famiglia riguardandolo e commentandolo con le figlie al termine dell’anno. Ma ha fatto un ulteriore passo: videoregistrare il momento in cui la famiglia sfoglia l’album.

Si viene così a creare un momento in cui, mentre un ricordo viene riportato alla mente grazie alla fotografia, un altro se ne crea grazie alla videocamera. L’effetto che ne risulta è interessante perché rimanda ad una triplice presenza di uno stesso soggetto: nella fotografia, nel video e, infine, come possibile spettatore del video.

La triangolazione fa sì che il soggetto della foto sia oggetto di riflessione sia per il se stesso nel video che per il se stesso che guarderà il video. Inoltre quest’ultimo potrà anche, in un certo senso, interloquire e confrontare le sue riflessioni con quelle del se stesso nel video.

Il video di Tim Kyle rende esplicito un processo mentale che già avviene naturalmente in noi. Spesso misuriamo il nostro cambiamento sulla diversa lettura che diamo, nelle diverse fasi della nostra vita, ai ricordi o alle esperienze significative che ci riguardano. Il fatto oggettivo rimarrà evidentemente sempre lo stesso, ma sarà la nostra narrazione a cambiare: alcuni elementi verranno portati sullo sfondo e altri diventeranno più evidenti andando a creare nuove forme narrative.

Annunci