You are currently browsing the tag archive for the ‘iniziative’ tag.

Ogni anno il festival di fotografia Gulf Photo Plus propone l’evento GPP ShootOut: una battaglia tra tre fotografi a colpi di immagini su un tema scelto dagli organizzatori. La regola base dell’incontro esige che tutto il processo di produzione della fotografia (dalla scelta dei soggetti fino alla elaborazione dell’immagine) debba avvenire in venti minuti, sotto gli occhi del pubblico. Leggi il seguito di questo post »

Annunci

Dal 29 aprile al 16 giugno il Photofestival a Milano propone oltre 140 mostre di fotografia distribuite nei quattro grandi poli di Palazzo Castiglioni, Palazzo Bovara, Palazzo Turati e Palazzo Giureconsulti e in tantissimi spazi in giro per la città quali gallerie fotografiche, gallerie d’arte,  musei, biblioteche e centri civici.

Accanto alle mostre anche moltissimi momenti dedicati a workshop, seminari ed incontri con i fotografi durante i Photographers Days.

photofestival

Leggi il seguito di questo post »

Solitamente il lavoro di un fotogiornalista consiste nel documentare ed informare attraverso la fotografia. Il fotografo Brian Palmer nel 2004 ha seguito la 24th Marine Expeditionary Unit per sei settimane in Iraq raccogliendo fotografie e raccontando la vita dei soldati sul suo sito. Ne è nato un lavoro intitolato “Digital Diary: Witnessing the war” che ha una finalità ulteriore rispetto ai comuni reportage di guerra.

Palmer

Leggi il seguito di questo post »

Fornasetti nuvoleE’ attivo da oggi nello Studio di Psicologia di via Orti 14 Milano il nuovo percorso psicologico pensato appositamente per le persone che stanno affrontando una diagnosi di tumore o che si trovano in una condizione di fase attiva di malattia oncologica.

Lo studio offre inoltre la possibilità a chi vive con un familiare malato di trovare un sostegno sia attraverso percorsi individuali che di gruppo.

Le responsabili del percorso sono la dott.ssa Laura Perego, psicoterapeuta ed esperta di metodi attivi e a mediazione fotografica e la dott.ssa Melina Marchetta, psicologa ed esperta di metodi attivi, che si occupa di sostegno a malati oncologici o loro familiari presso l’Azienda Ospedaliera San Paolo di Milano.

Leggi il seguito di questo post »

Nella mostra B-Reflected in esposizione alla Triennale di Milano alcuni personaggi del mondo dello spettacolo sono fotografati da Douglas Andreetti e Max Schenetti in atteggiamenti e pose diverse da quelle che ci hanno abituato a vedere.

“Gli autori vanno oltre il ritratto, nel significato che tradizionalmente diamo a questo linguaggio della fotografia. Per realizzare queste immagini, hanno utilizzato uno specchio, facendone la barriera corporea che separa il fotografo dal soggetto, generando un effetto che rimanda al mittente la propria immagine. E il riflesso, l’altra faccia di sé, disegna la nuova identità, inevitabilmente diversa da quella pubblica, che i personaggi sono soliti dare di loro stessi.” (dalla presentazione alla mostra).

Enrico Mentana - mostra B/Reflected

Enrico Mentana – mostra B/Reflected

Albertino -  mostra B/Reflected

Albertino –
mostra B/Reflected

Leggi il seguito di questo post »

kieferPer commemorare il Giorno della Memoria volevo condividere l’immagine di un’opera di Kiefer, artista tedesco che, nella sua produzione, affronta la tematica della storia del periodo nazista e la problematica inerente la sua rimozione collettiva.

Quella qui fotografata è la torre dal nome “Linee di campo magnetico” che invita ad una riflessione sul ruolo delle immagini nella conservazione della memoria sociale. Leggi il seguito di questo post »

Nell’articolo (Ri)toccare le vite tramite le fotografie avevo postato il video di Becci Manson che raccontava la sua esperienza di pulitura e restauro delle fotografie danneggiate dallo tsunami del 2011 affinché le persone potessero ritrovare le loro storie nelle immagini della fotografia.

Ora La Stampa lancia un’iniziativa per risalire, mediante l’interessamento dei suoi lettori, alla storia delle persone ritratte nelle fotografie presenti nel suo archivio. Si tratta di fotografie scattate negli anni delle grandi migrazioni dal Sud Italia al Nord (di Torino in modo particolare) per testimoniare i cambiamenti di un’epoca. Dalle immagini che ritraggono un pezzo della storia del nostro Paese, si cercano ora le storie delle singole persone ritratte.

Sfogliatele e guardatele e, se riconoscete qualcuno, scrivete a unafotounastoria@lastampa.it

Una foto, una storia

Benvenuto! Piacere di conoscerti…


Sono Laura Perego, psicologa e psicoterapeuta. Utilizzo le fotografie e il cinema all'interno dei colloqui psicologici e della psicoterapia individuale e di gruppo.

Visita il mio sito

Sito

Sei interessato agli argomenti che tratta il mio blog? Vuoi essere informato dei nuovi articoli? Inserisci qui di seguito il tuo indirizzo email.

Segui assieme ad altri 126 follower

Annunci